Quale è la tua meta?

Cerca il luogo che ti interessa e, se ci sono stata, sarò felice di aiutarti!

Dove mangiare a Budapest

Dove mangiare a Budapest: quattro posti da segnare

Mi sta succedendo qualcosa di strano. Qualcosa che non avrei mai immaginato, conoscendomi.
Come scrivevo ad un’amica qualche giorno fa, le mie liste sul dove e cosa mangiare quando visito un nuovo luogo stanno superando nettamente quelle del cosa vedere. E qui c’è un problema! Perché di solito il tempo è troppo poco e le liste troppo lunghe. Quindi, oltre a selezionare i luoghi da vedere, ora mi tocca scegliere anche dove mangiare e provare la cucina locale.
Quando eravamo in procinto di partire per il nostro weekend a Budapest, Pinterest e Instagram alla mano, mi sono messa alla ricerca di luoghi dove poter provare la cucina ungherese; nella mia testa però aleggiava una sola parola: gulash! E sono sincera se dico che per 3 giorni ho mangiato gulash tutti i giorni, a pranzo e cena. Più avanti vi svelerò il mio preferito, il più buono che io abbia mai mangiato, perché in questo nuovo post voglio suggerirvi 4 posticini dove mangiare a Budapest!

DOVE MANGIARE A BUDAPEST?

KARAVÁN

Partiamo subito dalla versione street food. KARAVÁN è un cortile con vari stand dove poter provare lo street food locale: dal goulash al kurtoskalacs, i lagos burger, dai panini vegani ai panini con salsiccia di salmone. È situato a due passi dal Maverick City Lodge, dove avevamo alloggiato, quindi una sera abbiamo deciso di fermarci lì per la cena. Nonostante sia all’aperto, è piacevole, l’ambiente è conviviale con le tavolate poste al centro del cortile. Noi abbiamo optato per i panini di Kobe Sausage: panino con salsiccia di maiale per me e panino con salsiccia di manzo per Mario. Per le bibite c’è un unico stand a cui rivolgersi e offre birre, cockatail, bevande gassate e liquori/amari.

Indirizzo: Kazinczy Utca 18
Orari: domenica – mercoledì 11:30/22:00, giovedì – sabato 11:30/00:00
Pagina FB: Karaván


FOR SALE PUB

Non ricordo come io sia incappata nel For Sale Pub ma sono immediatamente rimasta colpita dai suoi interni: completamente ricoperti da post it, con i saluti ed i messaggi di persone provenienti da tutto il mondo. Mi sono detta: voglio far parte di questo posto! È entrato subito nella mia lista e, una volta a Budapest, mi ci sono ritrovata per caso davanti ad orario di cena. Perfetto, ci siamo detti! Ed è qui, amici miei, che ho mangiato il miglior gulash; il menù è infinito ma noi eravamo decisi per una zuppa di gulash ungherese da dividere, mezzo litro di birra per Mario e acqua per me.
Il conto? Inferiore a 10 euro. Vi consiglio vivamente la prenotazione se non volete attendere che si liberi un tavolo.

Indirizzo: Vámház krt 2
Orari: lunedì – domenica 10:00/23:00
Pagina FB: For Sale Pub


>> Leggi: Weekend a Budapest, cosa fare e vedere in 3 giorni <<


For Sale pub - Budapest


HUGARIKUM BISZTRÓ

Un bistrò a pochi passi dal Parlamento Ungherese che, personalmente, ha ricordato un po’ le osterie italiane con le tovaglie quadrettate e l’ambiente familiare. Lo staff è gentilissimo e disponibile, noi ci siamo lasciati coccolare dai loro consigli e abbiamo ordinato spezzatino di manzo con gnocchetti tipici (i miei amati spatzle) e gulash, torta di mele (una vera goduria) e palinka, in più ci è stato offerto un piccolo antipasto a base di pane, panna acida e paprika. Un luogo dove ti senti a casa ed è difficile andare via. Ci tornerei immediatamente! 

Indirizzo: Steindl Imre Utca 13
Orari: lunedì – domenica, pranzo 11:30/14:30, cena 18:00/22:00
Pagina FB: Hungarikum Bisztró

 


CHRISTMAS FAIR MARKET

Nel periodo natalizio le piazze del centro si riempiono di mercatini: artigianato e cibo a profusione. Ancor prima di partire sapevo già dove mangiare a Budapest. Potevamo farci sfuggire l’occasione di provare, ancora una volta, lo street food locale? Dopo dieci giri degli stand io mi fermo a quello del gulash e Mario allo stand dei langos. Immaginate la mia gioia dinanzi ad una grande pagnotta di pane privata della mollica e riempita di gulash. Eh, capito? Ma le opzione sono davvero varie e c’è solo l’imbarazzo della scelta tra tutte le bancarelle. Sarei stata curiosa di provare anche lo stinco di maiale ma il mio stomaco implorava aiuto. Non mancano vin brulè e kurtoskalacs!

Indirizzo: Vörösmarty Ter
Orari: dal 10 Novembre al 31 Dicembre, lun-gio 10:00/21:00, ven-dom 10:00/22:00
Sito web: Christamas Fair Budapest


Nella mia lista di luoghi dove mangiare a Budapest, non provati, c’erano anche:

☐ Cafè Gebeurd, per assaggiare la famosa torta Dobos;
☐︎ Paprika, dicono faccia il miglior gulash di Budapest (prenotazione vivamente consigliata)
☐ 360 bar, in inverno allestiscono con igloo trasparenti sulla terrazza
☐ Szimple Kert, il più popolare pub in rovina 

COSA MANGIARE A BUDAPEST?

GULYÁS o GULASH: piatto ungherese per antonomasia, il goulash è una zuppa a base di spezzatino molto aromatico, ricco di paprika, con patate e carote. Perfetto per riscaldarsi nelle serate invernali!
LANGOS: piatto tipico dello street food, è una focaccia fritta ungherese ricoperta con panna acida all’aglio e abbondante formaggio grattugiato;
BOGRÀCS GOULYÀS: spezzatino di manzo con gnocchetti di pastaè un piatto ungherese a base di carne di manzo, cipolle, paprika e cumino e lasciato cuocere per più di un ora, con pomodori e patate ai quali vengono abbinati degli gnocchetti di pasta tipici (spätzle)
KURTOSKALÁCS: dolce tipico ungherese dello street food, conosciuto anche come camino dolce per la sua forma cilindrica. Si tratta di una leggera e sottile sfoglia lievitata e zuccherata e poi condita a piacimento con cannella, cacao, noci, vaniglia o mandorle a seconda dei gusti;
PALINKA:
liquore nazionale ungherese a base di frutta, al gusto ricorda la grappa italiana,  ottenuta da diversi tipi di frutta, le più comuni sono la palinka alla prugna e quella all’albicocca – la mia preferità!
UNIKUM: amaro ungherese a base di erbe medicinali, viene consumato come aperitivo o digestivo. Secondo la leggenda, quando l’imperatore Giuseppe II d’Austria lo assaggiò per la prima volta, disse “Das ist ein Unikum!” (è una specialità!)

2 Comments

  • Silvia - The Food Traveler

    Guarda ti capisco benissimo perché di solito le mie liste di posti dove mangiare superano quelle dei posti da “visitare”, e così finisce che quando sono in viaggio mangio in continuazione, dal mattino alla sera. Piccoli pasti, ma così posso assaggiare di tutto un po’ 😉
    Direi che Budapest farebbe al caso mio: non riesco a smettere di immaginare il sapore dei Langos!

    25 ottobre 2018 at 2:34 PM
    • Alessia - Nata per Viaggiare
      Alessia Musella

      Ecco, siamo in 2 allora 🙂 e viaggio dopo viaggio sta diventando un “problema”. Il Langos è particolare per i nostri sapori italiani: è stra-colmo di panna acida, aglio e formaggio!

      26 ottobre 2018 at 3:37 PM
LEAVE A COMMENT

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.