Quale è la tua meta?

Cerca il luogo che ti interessa e, se ci sono stata, sarò felice di aiutarti!

La magia dell’autunno nei parchi di Londra

Sono sempre stata abituata a vedere le città in sole due vesti: quella estiva e quella invernale. Mai nelle stagioni “di mezzo“, autunno e primavera, quando non fa ne troppo caldo ne troppo freddo, quando gli alberi sono pieni di fiori o le foglie di mille colori che vanno dal giallo al rosso.

Ecco. “Le foglie di mille colori che vanno dal giallo al rosso“, è sempre stato un sogno vedere una città nella sua migliore veste autunnale. Ancor di più se parliamo di Londra. L’anno scorso ho scoperto la città del mio cuore in un contesto diverso, in una stagione diversa. Ciò che più mi è rimasto impresso, però, è stata l’atmosfera ed i colori dei parchi.
Londra in autunno cambia completamente abito e, per notarlo, basta passeggiare negli immensi e rilassanti parchi della città

Sarà perché nella mia città non ci sono grandi parchi, ma quando mi trovo altrove amo passeggiare nei parchi, rilassarmi su una panchina, raccogliere le foglie e osservare (non in maniera maniacale) la gente. 
Direi che Londra è il luogo perfetto per me – anche in questo caso – che di parchi ne ha a bizzeffe e tutti curatissimi.

Regent’s Park

Regent's Park

Regent’s Park, uno dei nove parchi reali all’interno della città, si estende quasi per 200 ettari. All’interno si trovano spazi adatti a chiunque: parchi giochi per i bambini, campi per giocare a calcio, rugby e cricket, numerosi chioschi e bar (e toilette pubbliche). E’ qui che si trova lo zoo di Londra, nella zona nord, set di Harry Potter e la Pietra Filosofale quando Harry scopre di riuscire a parlare con i serpenti.
Questo parco ha un posto speciale nel mio cuore perché, durante la vacanza studio, è qui che spendevo i pomeriggi, stesa sul prato a giocare e divertirmi con i miei compagni di avventura.

Come raggiungerlo: fermate metro Baker Street Station, Regent’s Park Station, Camden Town

Kensington Gardens e Hyde Park

Hyde Park
Kensington Gardens

Così vicini da essere considerati un unico parco, Kensington Gardens e Hyde Park rientrano anch’essi tra i parchi reali (antiche riserve di caccia). Oltre che a rilassarsi e passeggiare, all’interno dei parchi è possibile visitare numerose attrazioni come: Diana Memorial Fountain, Holocaust Memorial, Albert Memorial, la statua di Peter Pan, Kensington Palace (antica dimora della principessa Diana), Italian Gardens. I due parchi sono divisi dal lago Serpentine, dove è anche possibile noleggiare un pedalò.

Come raggiungerli: fermate metro Queensway, Lancaster Gate, Marble Arch, Hyde Park Corner, Knightsbridge

Green Park

Green Park

Green Park è forse quello più tranquillo e meno turistico tra i parchi londinesi. Un tempo chiamato Upper St James Park, Green Park rappresenta una vera oasi di pace senza alcun memoriale o attrazioni particolari. A rendere il parco ancora più perfetto al relax, sono le numerose sdraio  – totalmente gratuite -ammucchiate qua e là sui prati. 

Come raggiungerlo: Green Park, Hyde Park Corner

St James Park

St James Park

St James Park è circondato da edifici importanti: Westminster, Buckingham Palace e St James Palace, ovunque tu sia è facile da raggiungere e sempre alla portata di “piede”. Anche qui è presente un grande lago con due isole: West Island e Duck Island (riserva di anatre). Non mancano gli scoiattoli, abitanti di tutti i parchi londinesi. 

Come raggiungerlo: St James Park, Westminster, Green Park

#TIPS -> un metodo alternativo ed economico per spostarsi nei parchi può essere la bicicletta! Sparse per la città ci sono diverse stazioni di noleggio bici e per un’intera giornata costa soli £2, è un modo perfetto per scoprire il parchi. Attenzione, però, perché non tutte le strade all’interno dei parchi sono ciclabili!

dsc_0552
dsc_0556
dsc_0565

 

LEAVE A COMMENT

Rispondi