Quale è la tua meta?

Cerca il luogo che ti interessa e, se ci sono stata, sarò felice di aiutarti!

La street art a Bari [+2 indirizzi da segnare]

Lo scorso Giugno, Bari è stata il palcoscenico per il primo raduno della community We Are Snapchat <3, primo vero raduno di snapchatters italiani (tutto grazie a quel genio Ezio). Una giornata all’insegna di street art, risate, conoscenze e buon cibo, da buoni meridionali.

Bari la conosco approssimativamente. Le mie visite sono sempre state limitate alla passeggiata sul lungomare e allo shopping su Via Sparano, non avrei mai potuto perdere l’occasione di conoscere meglio questa città attraverso la street-art ed il cibo
Quando Ezio mi ha contatta dicendo “ti devo parlare di un progetto!” mai avrei immaginato ad un raduno di snapchatters – né tantomeno che finissimo in Trendig Topic su Twitter, ma questa è un’altra storia.
Ho conosciuto meglio Bari, ho conosciuto la sua gente, la sua meravigliosa focaccia e la voglia delle persone di fare rete, di conoscersi e far conoscere la propria terra. Ma oggi si parla di street-art, quell’arte che tanto amo!

“Ikea Loves Earth”

Pochi giorni prima del raduno, su Corso Italia è stata inaugurata una “galleria d’arte” all’aperto. Galleria d’arte perché per me è arte, la street art – quando fatta bene, con un senso – va ben oltre l’imbrattamento dei muri. Quello realizzato su i muri della ferrovia di Bari, è un vero e proprio progetto chiamato “Ikea loves Earth”. I murales, infatti, sono stati realizzati con vernici speciali che, a contatto con la luce, riducono la quantità degli agenti inquinanti di circa l’80%. I soggetti ritratti? Animali, boschi e un galletto bianco/rosso in rappresentanza di Bari.

Indirizzo: Quartiere Libertà – Corso Italia, da Via Eritrea a Via Trevisani

Street art a Bari - Corso Italia "Ikea Loves Earth"

Street art a Bari - Corso Italia "Ikea Loves Earth"
Street art a Bari - Corso Italia "Ikea Loves Earth"
Street art a Bari - Corso Italia "Ikea Loves Earth"

Il trittico di San Nicola

San Nicola è il santo patrono del capoluogo pugliese e Ozmo, primo street-artist italiano proveniente da un museo, lo ha rappresentato in 3 “vesti” differenti: San Nicola dei baresi (al centro), quello ortodosso dell’est e Santa Claus. 

Indirizzo: sottopassaggio di Via Quintino Sella

Street art a Bari - Trittico di San Nicola

(post in continuo aggiornamento …)

E se dopo tutto il camminare, lo stomaco inizia a brontolare avrai bisogno di questi indirizzi:

◊ Panificio Milanese, via Quintino Sella 43: una panetteria a conduzione familiare in cui troverai focacce in tutte le salse, panzarotti e rustici.
◊ Strada delle orecchiette, strada Arco Basso: qui non potrai placare immediatamente la fame, ma puoi fare scorta di pasta fresca tipica pugliese (orecchiette, strascinate, caratelli) dalle signore che ogni mattina aprono le porte di casa e iniziano ad impastare. 

LEAVE A COMMENT

Rispondi