Quale è la tua meta?

Cerca il luogo che ti interessa e, se ci sono stata, sarò felice di aiutarti!

Un giorno a Disneyland Paris

Un giorno a Disneyland Paris

Se puoi sognare, puoi farlo.
Walt Disney

La Disney, nella mia infanzia, ha avuto un ruolo importante così come per tanti altri bambini. Come tutte le fiabe e le favole, zio Walt mi ha insegnato a sognare e ad allontanarmi dal mondo reale in qualsiasi momento io preferissi, pur sapendo che – prima o poi – sarei sempre dovuta tornare con i piedi per terra.
Ciò che mi rattrista è come oggi, Walt Disney ed il suo meraviglioso mondo, siano stati messi da parte dalla nuova generazione. Mi rattrista non vedere più la voglia di magia brillare negli occhi dei bimbi. E se qualcuno non crede nella magia, sappiamo benissimo che tutte le fate smetteranno di vivere 😉

IMG_0841
Ciò che più amo della Disney è che in ogni sua storia c’è sempre un insegnamento – e ne sono fermamente convinta. Io che, all’alba dei miei 21 anni, credo nella magia e nel lieto fine. Ritrovarsi in questo immenso parco è, sì tornare bambini ma anche, percorrere dall’inizio alla fine ciò che è stata la nostra infanzia: da Biancaneve a Peter Pan, da Topolino al più recente Frozen. Avevo già visitato il parco due volte anni addietro e non potevo perdere questa grande occasione per tornare e far vivere al mio fidanzato questo grande viaggio indietro nel tempo.

IMG_0943

Avendo un solo giorno a disposizione ed essendo la prima volta per il mio fidanzato, abbiamo optato per l’ingresso al parco principale, ovvero Disneyland Paris.
Da circa 13 anni è stato inaugurato un altro parco nelle vicinanze del primo: il Walt Disney Studios, dedicato al dietro le quinte del mondo Disney.

Disneyland Paris è suddiviso in cinque aree tematiche: Main Street U.S.A., Frontierland, Adventurland, Fantasyland e Discoveryland.

Amanti dell’avventura e del “pericolo” quali siamo, ci dirigiamo subito verso Frontierland, dove si può trovare una delle attrazioni più amate del parco: Big Thunder Mountain, che io consiglio assolutamente di non perdere e da inserire tra le prime da fare in quanto viene letteralmente presa d’assalto. Nella vicina Adventurland non potete non sfidare il giro della morte di Indiana Jones and the Temple of Peril.

IMG_0880

Disneyland, però, non è solo adrenalina e roller-coaster ma soprattutto fiabe e luoghi incantati e quindi dovrete recarvi a Fantasyland. Primo fra tutti è il Castello della Bella Addormentata nel bosco che, maestoso, domina la piazza principale del parco. Il castello è visitabile all’interno e ospita uno dei negozi più belli di tutto il parco – di cui ora mi sfugge il nome – a tema natalizio.  Non potrete perdetevi un viaggio a bordo della nave di Capitan Uncino nel Peter Pan’s Flight. Ma l’attrazione più famosa di tutto il parco è It’s a Small World!, in cui potrete girare tutto il mondo in pochi minuti. Vi sfido a lasciare la vostra barca, finito il giro, e non cantare e fischiettare la conzoncina! E’ praticamente impossibile.

IMG_0909

DSC_9012

Se siete amanti del futuro e dello spazio, dovrete recarvi a Discoveryland. Qui troverete un altro famosissimo roller-coaster di Disneyland: Space Mountain – Mission 2. Un’attrazione più tranquilla ma non meno entusiasmante è Star Tours e per qualche minuto vi ritroverete nello spazio in una pericolosissima guerra interstellare.

DSC_8962

DSC_8938

Per quanto riguarda le parate segnatevi gli appuntamenti delle: 17:30 e l’orario di chiusura del parco (a seconda della stagione). Alle 17:30 potrete assistere al Disney Magic on Parade, una parata coloratissima in cui tutti – o quasi – i personaggi Disney sfileranno avanti ai vostri occhi tra meravigliosi carri e balli.
L’imperdibile per me è sicuramente il Disney Dreams!, uno spettacolo fatto di luci, fuochi d’artificio e laser tutto prettamente a tempo di musica. Assolutamente da non perdere, la visione di questo spettacolo vale tutto il biglietto.
Mi è stato difficile trattenere le lacrime e la pelle d’oca!

DSC_9095

Qualche informazione in più:

    • Per raggiungere Disneyland Paris da Parigi, e viceversa, dovrete prendere la RER A (rossa) direzione  Marne-la-Vallée-Chessy e scendere all’omonima fermata.
    • Per raggiungere Disneyland Paris dagli aeroporti, dovrete prendete le navette VEA che, in meno di un’ora, vi porteranno al parco o al vostro hotel all’interno dello stesso.
    • Il costo del biglietto di ingresso per 1 giorno/2 parchi equivale a €80,00 per gli adulti e €74,00 per i bambini (fino a 11 anni)
    • Alcune attrazioni sono dotate di FASTPASS, ovvero un meccanismo – totalmente gratuito – che vi permette di non fare la fila e prenotare il vostro ingresso all’attrazione. Tutto ciò che dovrete fare è inserire il vostro biglietto all’interno della macchinetta e presentarvi all’attrazione nell’orario indicato.
    • Come ho già scritto in un precedente articolo, per gli interessati al Disney Dreams! – soprattutto nel periodo estivo – godetevi lo spettacolo e non lasciatevi prendere dall’ansia per paura di prendere l’ultima RER. Tutti i visitatori avranno il tempo di uscire dal parco e salire sul treno. Testato!

DISNEYLAND PARIS IN ONE DAY

7 Comments

  • Antonella

    Il solo spettacolo dei fuochi d’artificio merita tutto il prezzo del biglietto! Sono stata a Disneyland diverse volte, e mi commuove sempre!<3

    4 giugno 2015 at 12:59 AM
    • Alessia - Nata per Viaggiare

      Hai ragione! Il costo del biglietto vale anche solo per il Disney Dreams. Anch’io mi commuovo sempre, ma non siamo un po’ cresciute? 🙂

      4 giugno 2015 at 9:48 AM
  • Manuela

    ahahah “It’s a small world” ricordo ancora la canzoncina 😀 Io sono stata solo a DisneyWorld a Orlando e… ci tornerei al volo 🙂
    Sono tornata piccina piccina… e adoro quella sensazione!
    Sembra che tutti i problemi siano lontani… 🙂

    1 luglio 2015 at 9:27 AM
    • Alessia - Nata per Viaggiare

      I parchi Disney sono belli proprio per questo, ci fanno tornare piccini e senza pensieri! E “It’s a small world” è praticamente impossibile da dimenticare 😉

      1 luglio 2015 at 9:58 PM
  • Lucrezia & Stefano - In World's Shoes

    E pensare che noi ancora non ci siamo mai stati. E’ da una vita che sogno di andarci, io grande appassionata della disney, ma per un motivo o per l’altro alla fine il viaggio veniva sempre rimandato o cancellato! Per la piccola me è stata una grande delusione, ma non vedo l’ora di rifarmi appena avrò la possibilità di andare! 😀

    4 gennaio 2016 at 12:27 PM
    • Alessia - Nata per Viaggiare
      Alessia Musella

      Non ci siete stati????
      Ragazzi dovete recuperare appena potete, è un tuffo nel passato e vedrai che anche il “piccolo” Stefano ne rimarrà stregato! 🙂

      7 gennaio 2016 at 2:29 PM
LEAVE A COMMENT

Rispondi a Alessia - Nata per Viaggiare Annulla risposta