7 spiagge del Gargano da non perdere assolutamente

150 Shares
55
0
95

Spesso mi rendo conto che il mio concetto di “paradisiaco” è differente dagli altri.
Non è una spiaggia deserta, con la sabbia bianca simil borotalco e le acque azzurre trasparenti. Le spiagge del Gargano lo sono per me.

Ciottolose, le spiagge da raggiungere tramite sentieri nella natura ed essere ripagata dalla vista e dalla quiete, è il mare verde intenso di questa zona – che sa essere anche cristallino a volte.

Il “paradiso” ha tante forme e colori differenti, io riesco a trovare la quiete e la bellezza in questo angolo di Puglia selvaggia e ciò mi porta spesso a cercare nuovi angoli sconosciuti o semplicemente meno battuti. Come ben si potrà vedere dalla mappa, prediligo la zona sud del promontorio che, a differenza di quella settentrionale prettamente sabbiosa, ha spiagge di ciottoli misti a sabbia.

Quindi partiamo da sud, direzione Vieste e scopriamo le cale/spiagge, secondo me, imperdibili!

Spiagge più belle del Gargano

  • Chiancamasitto (Monte Sant’Angelo)

Chiamata così per le sue “chianche”, ovvero le rocce piatte che naturalmente creano piccole piscine. La discesa dal parcheggio porta ad un “bivio”: sulla destra c’è la spiaggia, piccola e stretta, sulla sinistra invece le varie chianche dove prendere posto. Un piccolo paradiso silenzioso in cui rifugiarsi. Ah in borsa non possono mancare le scarpette da scoglio!

Parcheggio: sì, 4€ tutta la giornata.

La spiaggia di Punta Rossa è stata una delle prime scoperte del mio muovermi da sola sul Gargano. Un spiaggia di ciottoli bianchi, con scogliere rosse e mare azzurro che mi stupì per il suo essere cristallino. Nel 2017, Skyscanner l’ha inserita tra le 10 spiagge più belle d’Italia.

Parcheggio:

  • Baia dei Gabbiani (Mattinata)

Da non confondere con la più famosa spiaggia di Vignotica, conosciuta anche come spiaggia dei gabbiani per la forma ad ala delle falesie. Si tratta di un enorme spiaggione scoperto la scorsa estate durante una giornata in gommone. Come si può immaginare, alcune delle spiagge e delle cale più belle sono raggiungibili solo via mare e, Baia dei Gabbiani, rientra tra queste. È poco distante da porto di Mattinata quindi si raggiunge in poco tempo. Se penso alla tipica cartolina garganica penso a questa spiaggia: alte falesie bianche, la vegetazione che prepotente domina le scogliere.

Raggiungibile solo via mare.

Porto Greco è quella gemma che, gelosamente, non avrei condiviso con nessuno.
Non ricordo nemmeno come la scoprii ma è stato amore a prima vista, una delle spiagge del Gargano più belle a mio parere. Già il solo fatto di raggiungerla tramite un sentiero, tra i profumi della vegetazione locale, me ne fece innamorare, poi si è ripagati subito dalla vista dell’aprirsi della baia. Anche qui dominano ciottoli, mare cristallino e falesie che creano piccole grotte dove ripararsi dal sole.

Parcheggio: sì, ci sono un paio di piazzole di sosta lungo la strada
Percorrenza sentiero: 10-15 minuti in discesa.

Una piccola richiesta: portate con voi un sacchetto per l’immondizia, raccoglietela e portatela con voi sù una volta finita la permanenza. Preserviamo e curiamo la bellezza. Ovviamente vale per tutte le spiagge ma, sulla spiaggia di Porto Greco, non ci sono cassonetti dove riporla.

Altra baia, altro amore. In un vecchio post raccontai come è nato questo amore ed è praticamente lo sfondo dei miei ricordi estivi da un bel po’ di anni. Il fatto che sia raggiungibile prettamente dai clienti del campeggio è un punto a suo favore, il ché non la rende affollatissima. In più i suoi dintorni sono ricchi di grotte da visitare, tra cui la famosa Grotta Sfondata, con le canoe.

Parcheggio: non esiste un vero e proprio parcheggio. In teoria è riservata ai clienti della struttura “Camping Villaggio Baia e Cala di Campi” ma alcune persone decidono di parcheggiare la macchina a bordo strada e scendere sulla spiaggia dalla scogliera.

  • Baia di San Felice (Vieste)

Poteva mancare l’angolo iconico del promontorio? Per un bagno vista architello e torre di San felice, c’è l’omonima baia. A differenza delle altre, si trova in un punto in cui la scogliera è assente quindi è prettamente sabbiosa come spiaggia. Fatto sta che la preferisco dal mare, buttare l’ancora in una giornata in gommone e sostare lì. Negli anni ho notato che è una delle baie più riparate dalle correnti, dove l’acqua è più calma ed è super rilassante e silenziosa.

Parcheggio: per chi preferisce raggiungerla via terra, dalle informazioni reperite, sembra che sia disponibile un parcheggio all’interno della pineta.

  • qualsiasi cala delle Isole Tremiti

Non è un caso se vengono chiamate le perle dell’Adriatico e, sì, fanno parte del Parco Nazionale del Gargano. Un mare così sarebbe capace di lasciare stupefatto chiunque. È davvero difficile menzionare solo una cala, quindi una qualsiasi può andare bene. Le uniche spiagge vere e proprie sono Cala delle Arene e Cala Matano a San Domino e la spiaggetta del porticciolo di San Nicola. Tutte le altre sono cale rocciose, infatti le scarpe da scoglio sono vivamente consigliate.

Ti può interessare l’articolo: Una giornata alle Isole Tremiti

Noleggiare un gommone sul Gargano

Almeno una volta l’anno usiamo noleggiare un gommone e goderci la costa direttamente dal mare. I punti più strategici per il noleggio sono Vieste e Mattinata. Personalmente ci rivolgiamo sempre al noleggio Mazzone al porto di Mattinata, per poi dirigersi verso Vieste (massimo Baia San Felice in condizioni di mare e vento buone) e scoprire le spiagge del Gargano che non sono raggiungibili via terra.

In alta stagione, un gommone per 6 persone, per un’intera giornata ha un costo di noleggio pari a 180€ e benzina a parte (circa 30€) – prezzi riferiti al luglio 2019.

Mangiare a Mattinata

Sei tornato dalla tua giornata in barca e hai voglia di mangiare o fare un aperitivo? Il mio posto preferito, vicino al porto di Mattinata, è “Le Casette”. Puoi ordinare qualcosa al tavolo o prendere d’asporto e appollaiarti sugli scogli del Caratino.

150 Shares

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like